Comprare e vendere una “call” nel settore immobiliare si può?

Assolutamente si e viene utilizzata spesso da chi si occupa del settore real estate. Vediamo come. Supponiamo che Mario abbia un terreno edificabile in vendita. Giovanni è interessato all’acquisto del terreno di Mario, ma solo a certe condizioni.

Giovanni chiede a Mario di dargli la disponibilità (attraverso la firma di un contratto) del terreno per 12 mesi pagando un premio di 5.000 euro e stabilendo il prezzo di acquisto a 100.000 euro alla scadenza. Giovanni ha comprato una call pagando un premio di 5.000 euro scadenza 12 mesi.

Giovanni potrà decidere di comprare il terreno a scadenza oppure no. Mario sarà obbligato a vendere il terreno alle condizioni pattuite. Mario ha venduto una call incassando un premio di 5.000 €.

Ora Giovanni è un investitore molto intraprendente e riesce ad ottenere nei 12 mesi previsti una variante urbanistica della zona in cui è presente anche il terreno “opzionato”. Dal terreno ora è possibile realizzare una palazzina più grande per cui il terreno cresce di valore e il suo prezzo è pari a 130.000 €.

Giovanni esercita l’opzione acquistando il terreno a 12 mesi al prezzo pattuito di 100.000 €. A questo punto Giovanni, diventato proprietario, rivende il terreno (il sottostante) è realizza un guadagno di 30.000 €.

E se la variante urbanistica non fosse andata a buon fine? Allora Giovanni non avrebbe comprato il terreno e avrebbe perso i 5.000 € pagati come premio.


Manlio D’Ortona

59 visualizzazioni

@ Train4Trade - FIVE HEADS SOLUTION LTD  16B Gisburn Road N8 7BS London

info@train4trade.com

PRIVACY

DISCLAIMER

Icon made by Freepik,Smashicons,itim2101 from www.flaticon.com 

Photo by Rohan Makhecha on Unsplash

  • Facebook - Black Circle