Avere un portafoglio forte come un castello... di carta.

Oggi andremo a valutare gli aspetti fondamentali nella costruzione di un portafoglio e valuteremo nella teoria e nella pratica cosa si intende per diversificazione.


Spesso si abusa di questo termine usando “diversificazione” in maniera impropria, quindi cosa significa realmente?


La diversificazione è una modalità di gestione che ha l’obbiettivo di ridurre l’oscillazione di rendimento medio dei componenti all’interno di un portafoglio, quindi di essere meno soggetti a singole influenze di eventi che inevitabilmente accadranno.


Facciamo l’esempio di lavorare su un portafoglio con solo titoli azionari legati al petrolio, basterà un avvenimento non previsto su quella materia (avete visto il prezzo del petrolio come si è abbassato per l’effetto del corona virus? Chi avrebbe mai potuto prevedere un evento del genere?) prima per portare situazioni non prevedibili a tutto il portafoglio e poi una scorretta suddivisione dei rischi porterà situazioni molto sgradevoli da gestire, con conseguenza moltiplicazione di perdite.


A seguito di questa spiegazione, durante una coaching, mi è stato chiesto quanto importante ritenessi diversificare e quali vantaggi reali portasse alla mia gestione;

Dopo aver sorriso e grazie ai miei oramai 13 anni di esperienza in ambiente finanziario ho affermato senza ombra di dubbio che fra tutti Il primo grande e più gradevole vantaggio è riuscire a dormire tranquillamente la notte. Vi sembra poco?

Spesse volte il trader neofita ha la terribile malattia che io chiamo “tutto e subito” poi c’è quella, un po’ meno grave del “Tutto subito no, ma dopo 2/3 operazioni si!”. Il segreto è quindi avere più asset, conoscerli e capirli nel loro complesso. La conseguenza sarà quella di ottenere delle equity molto più lineari e bilanciate nel tempo, essendo protetti dalle situazioni esterne che sempre capiteranno sui mercati. Perché la situazioni brutte capiteranno, ma se ogni nostro piano è ben studiato, differenziato e profittevole sappiamo che non capiteranno mai “brutte cose” tutte insieme, quindi i guadagni del nostro “paniere” mitigheranno le perdite di un singolo asset.


Diventa anche fondamentale non solo la suddivisione in diversi strumenti, ma anche e soprattutto una diversa operatività.

Pensiamo a chi operava esclusivamente in una strategia di volatilità sulle valute, come si sarebbero comportati nel 2012 con la volatilità minima dell’Eurusd o con la differenza della stessa volatilità con news economiche tipo i NFP del 2015 o attuali nel 2020? Sarei veramente curioso di sapere quante ore per notte avrebbero dormito in quel periodo! La soluzione sarebbe stata, dopo sonore batoste, di abbandonare il trading. Se al contrario un portafoglio del genere avesse avuto anche operatività diverse, non solo come strategie ma proprio anche con strumenti, per esempio con opzioni che hanno portato negli stessi periodi rendimenti ben migliori, avremmo potuto quindi diversificare e ottenere coperture dirette.


Il detto mai mettere tutte le uova in un solo paniere è sempre usato da tutti, ma realmente chi lo fa?

Questa è la differenza tra chi vuole gestire il proprio portafoglio nel breve, medio e lungo periodo operando in maniera cosciente e sapendo che la domanda corretta non è se ci saranno le perdite, ma quando ci saranno – e ci saranno sempre – e avendole ponderate prima faranno parte del piano e soprattutto saranno state bilanciate all’interno di uno schema multi-asset definito in partenza .

In questo breve video abbiamo raccolto le operazioni inviate nel solo mese di gennaio dai partecipanti alla nostra community e quello che vorrei farti notare è la diversificazione sugli strumenti cioè spread, azioni, valute e opzioni.
Questo è quello che vogliamo e soprattutto crediamo passando dalla teoria alla pratica, non illudendo nessuno.
La conseguenza di tutto questo è: per essere resiliente nei mercati, oggi e domani, avere una corretta diversificazione è fondamentale!.

– Simone Megetto –

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli correlati

train4trade logo orrizzontale

Una chiacchierata di 30 minuti in cui:

Valuteremo tutto quello che riguarda il tuo attuale progetto di trading. Inoltre tutte le azioni per raggiungere i tuoi obbiettivi.
Potrai valutare i nostri percorsi e sopratutto quale e se fa per te. Potremmo rispondere a tutte le domande che spesso si hanno: tempo da riservare al trading, rischi e gestione dello stesso, obbiettivi reali di profitto che potresti raggiungere dati dai numeri statistici di tutte le nostre strategie almeno negli ultimi 5 anni.
Inoltre Broker,strumenti,software che utilizziamo, hardware informatici utili a raggiungere gli obbiettivi.

Le ultime news